Libri: miscellanea - Books: miscellaneous topics


Egli è qui.
È qui come il primo giorno
Meditazioni sul Vangelo
Edizioni Studio Domenicano,
Bologna 1990







Occorre affezionarsi a Cristo e alla Chiesa, perché in essa Cristo è realmente presente, vivo qui e ora. Si tratta dello stesso richiamo ai cristiani che P&eacuteguy espresse nel "Mistero di Giovanna d'Arco", da cui ho tratto anche il titolo di queste riflessioni: "Egli è qui. È qui come il primo giorno. È qui tra di noi come il giorno della sua morte. In eterno è qui tra di noi proprio come il primo giorno. In eterno tutti i giorni. È qui fra di noi tutti i giorni della sua eternità". 




La verità di farà liberi
Meditazioni per la Quaresima,
la Pasqua e l'Avvento 
Edizioni Studio Domenicano,
Bologna 1992







La grande e semplice idea dei fondatori cristiani è sempre consistita nell'offrire un metodo per vivere la fede in Cristo come criterio guida di comprensione del reale e di moralità per l'azione e come principio di un legame affettivo tra coloro che li hanno seguiti: una fonte di amicizia, una fraternità per seguire più speditamente Gesù Cristo. Le meditazioni per i tempi forti dell'anno, che vengono proposte, vorrebbero essere un suggerimento e un aiuto per intraprendere o approfondire tale cammino. 


Ti seguiemo ovunque tu vada
Appartenere a Cristo nella Chiesa
Edizioni Studio Domenicano,
Bologna 1997








Il cristianesimo è incarnazione: Gesù Cristo si deve poter toccare, vedere, incontrare anche oggi come allora. Gli uomini e le donne di fede, e al massimo grado i santi, sono coloro nei quali questa incarnazione si è resa più esplicita, più contemporanea nel corso della storia della Chiesa; tanto è vero che essi sono capaci di attrarre altri uomini e donne alla fede. Attorno a loro nascono sempre delle comunità di persone che chiedono la carità di essere condotte a Cristo, verità della vita. 
Che cosa rimane da fare, allora, se non metterci alla ricerca del volto dei santi, antichi e odierni, di quanti oggi vivono nella chiesa la pienezza della fede e ci possono guidare a quella vera umanizzazione della nostra esistenza, della quale abbiamo tutti profondamente bisogno? 



Che cos'è una religione?
La concezione di Tommaso d'Aquino
di fronte alle domande odierne
Cantagalli, Siena 2006


Il fenomeno delle religioni non si presenta ormai più come oggetto di studio per i soli specialisti ma è divenuto oggetto di attenzione della gente comune, e non senza confusioni ed equivoci.
Questo libro intende portare un suo contributo, sotto il profilo dell’indagine filosofico-teologica, al tema della religione prendendo come interlocutore al quale porre domande, il doctor communis ecclesiae, san Tommaso d’Aquino, a partire da un’indagine approfondita dei numerosi testi delle sue opere. L’autore non manca di evidenziare, più volte, l’urgenza di una messa a punto odierna di quei presupposti filosofici indispensabili ad una teologia sistematica, e quindi anche ad una teologia delle religioni — perché indispensabili alla stessa filosofia e ad una cultura che renda più vivibile la comunità degli uomini — che sono legati al recupero in chiave “scientifica” della nozione di verità sul piano conoscitivo, e di quella di legge naturale sul piano etico. Ed è significativo che, ai nostri giorni, non manchino anche personalità del mondo della cultura che, pur non essendo dichiaratamente credenti,  sono giunte con un esercizio corretto e sincero della ragione a percepire e difendere, andando decisamente controcorrente, proprio la necessità di riscoprire, almeno per una necessità di fatto, questi due fondamenti ineliminabili alla cultura e alla convivenza civile.
(Dalla Prefazione del Card. Carlo Caffarra)