Che cos'è una religione? La concezione di Tommaso d'Aquino di fronte alle domande odierne





Che cos'è una religione?


La concezione di Tommaso
d'Aquino

di fronte alle domande odierne

Prefazione del Card. Carlo Caffarra


INTRODUZIONE

1.
Le ragioni di una ricerca

2. Il problema della “verità di una religione

3. La scelta di san Tommaso come autore di riferimento per una ricerca
sulla religione

4. Principale letteratura esistente sul tema della religione in san
Tommaso

5. Scopo e schema della ricerca


CAPITOLO I

      LA RELIGIONE COME
DIMENSIONE ANTROPOLOGICO-SALVIFICA

      SPUNTI ESSENZIALI DALLA DOTTRINA DEL
MAGISTERO DELLA CHIESA

1. Considerazioni preliminari

2. Esame dei documenti del Magistero sulla religione e sulle religioni
2.1.
Il Concilio Vaticano II


2.2. Il Magistero Pontificio

2.3. I Catechismi

2.4. Altri documenti

3. Le linee di tendenza della teologia delle religioni secondo il
documento della Commissione Teologica Internazionale

3.1. La
teologia cattolica delle religioni immediatamente precedente il
Concilio Vaticano II

3.2. Linee della teologia delle religioni successive al Concilio
Vaticano II



CAPITOLO II

      LA NOZIONE DI
RELIGIONE E IL SUO CONTESTO SEMANTICO

1. La nozione di religione di cui fu “erede” san Tommaso: religio,
pietas e devotio

2. San Tommaso di fronte alle religioni a lui contemporanee

3. La religione in genere nei testi di san Tommaso

3.1.
Definizione di religione

3.2. I caratteri essenziali della religione

3.3. Gli atti della religione

4. La religione in specie nei testi di san Tommaso

4.1.
Le dizioni «christiana religio», «vera
religio», «omnis religio», «falsa religio»

5. Conclusioni relative al secondo capitolo


CAPITOLO III

      LA VERITÀ
DELLA RELIGIONE

1. La nozione di verità in san Tommaso

1.1.
La distinzione tra verità ontologica e verità logica nei
testi tomisti

2. L’azione di Dio, e dello Spirito Santo in particolare, in relazione
alla conoscenza della verità

2.1.
La causalità dello Spirito Santo in relazione alla verità


2.2. La conoscenza umana della
verità e l’azione della grazia


2.3. Altri testi sullo Spirito
Santo e sui semi di virtù

3. La legge naturale in san Tommaso

3.1.
Parallelismo tra conoscenza speculativa e pratica


3.2. I contenuti della legge
naturale conosciuti con la sola ragione


3.3. I contenuti della legge
naturale in quanto rivelati nel Decalogo

4. Conclusioni relative al terzo capitolo


CAPITOLO IV
     RELIGIONE, FEDE, RIVELAZIONE E SALVEZZA

1. Religione, fede e salvezza

1.1. La religione come manifestazione di una fede

1.2. Credenza e fede

1.3. Fede esplicita e fede implicita: conoscenza della verità e
salvezza

1.4. L’infedeltà come non conoscenza e come opposizione alla fede

2. Religione e rivelazione - Sacra Scrittura e rivelazioni private

2.1. La profezia come “modello cognitivo-teologico” della rivelazione
ispirata

2.2. Rivelazioni private

3. Chiesa e religioni non cristiane

3.1. Il problema del dialogo interreligioso

3.2. La questione della tolleranza religiosa

4. Conclusioni relative al quarto capitolo


CAPITOLO V

      CORRUZIONE DELLA
RELIGIONE

1. La corruzione della razionalità e della nozione di
verità

1.1.
Una prima forma di “corruzione” della razionalità: la rinuncia
alla certezza della conoscenza della verità


1.2. Una seconda forma di
“corruzione” della razionalità: la rinuncia ad alcuni principi
indispensabili

2. La corruzione della autenticità della religione

2.1.
La corruzione della legge naturale


2.2. I vizi che si oppongono
alla religione

3. La corruzione della religione come conseguenza della degenerazione
della fede e della dottrina

3.1.
La corruzione della religione come conseguenza dell’eresia


3.2. Magia e satanismo

4. Conclusioni relative al quinto capitolo


CONCLUSIONI

1. La caratterizzazione (o definizione) della
religione

1.1.
L’irriducibilità della religione al “senso religioso"


1.2. La manifestazione
esteriore della religione nel culto e la sua funzione cognitiva e
sociale


1.3.  L’aspetto morale e
legale della religione

2. La verità della religione e la legge naturale

3. Religione, rivelazione, fede e salvezza

3.1.
La problematica dei “semina Verbi”


3.2. Fede, verità e
salvezza

4. La degenerazione della religione

4.1.
La corruzione della verità e della legge naturale


4.2. I vizi contro la religione